Categoria: bacca bianca

Pigato vitigno 0

Pigato

Il Pigato è un biotipo del Vermentino, e il suo nome deriva dalla trasposizione dialettale “pigau”, che significa macchiettato, ma alcuni lo farebbero derivare addirittura dal latino “picatum”, il vino aromatizzato con pece del tempo dei Romani.

timorasso - vitigno 0

Timorasso

Il Timorasso è un vitigno a bacca bianca autoctono del Piemonte. Di natura rustica e vigorosa, questo vitigno se lasciato sviluppare con un eccessivo affastellamento della vegetazione, rischia di essere soggetto a marciumi del grappolo. Ha una produzione molto variabile di anno in anno a seconda delle condizioni climatiche. Inoltre si contende i terreni con l’uva Cortese, con cui condivide il territorio di produzione.

Friulano (Tocai) vitigno 0

Friulano (Tocai friulano)

Il Friulano, o Tocai Friulano, è un vitigno a bacca bianca diffuso principalmente nel Friuli, ma si estende anche in Veneto ed in Lombardia orientale. Anche se oggi considerato un vitigno autoctono del Friuli, questo vitigno non è di origine italiana, infatti fuori dall’Italia questo vitigno viene comunemente chiamato Sauvignon Vert o Sauvignonasse.

Malvasia del Lazio o Malvasia Puntinata - vitigno 0

Malvasia del Lazio (Malvasia Puntinata)

La Malvasia del Lazio, altrimenti nota come Malvasia Puntinata, è un vitigno a bacca bianca diffusa nelle regioni del Centro Italia, principalmente nel Lazio, tanto da definirlo autoctono laziale. Iscritta al Registro Nazionale delle Varietà della Vite nel 1970, la Malvasia del Lazio appartiene alla vasta famiglia di vitigni delle Malvasie.

Trebbiano toscano - grappoli del vitigno 0

Trebbiano toscano

Trebbiano toscano Area di produzione: Toscana, Lazio, Umbria Il trebbiano toscano è uno dei vitigni a bacca bianca più diffuso e coltivato in Italia. Comunque la zona di maggiore diffusione è la costa tirrenica...

Glera - vitigno 0

Glera (Prosecco)

Il glera è un vitigno a bacca bianca diffuso in tutto il territorio veneto, una volta noto come Prosecco. Con il D.M. 21/07/2009 il termine Prosecco per indicare questo vitigno è stato sostituito con il glera. Tale operazione è stata voluta per differenziarlo dalla denominazione Prosecco.

Riesling - vitigno 0

Riesling Renano

Il Riesling è il vitigno tedesco per eccellenza, la cui origine si fa risalire proprio nel territorio della valle del Reno, ben noto anche nei tempi antichi e documentato fin dal XV secolo. In Italia il Riesling ( Weisser Riesling o Rhine Riesling) è noto come Riesling Renano, in modo da non confonderlo con un’altra varietà di uva chiamata Riesling Italico (Welschriesling) di qualità inferiore e con minore aromaticità.

Inzolia - Ansonica - Vitigno 0

Ansonica o Inzolia

L’Inzolia è un vitigno bianco tipico siciliano, poi diffuso successivamente sulle coste della Maremma in Toscana e lì chiamato come Ansonica.

Albana - vitigno 0

Albana

L’albana è un vitigno tipico delle colline romagnole. Furono molto probabilmente i Romani a portare l’Albana in Romagna. Si ritiene infatti che il suo nome derivi dalla parola latina albus, che significa bianco. Altri ritengono che il suo nome indichi il luogo di origine di questo vitigno, i Colli Albani, vicino Roma.

Garganega vitigno grappolo 0

Garganega

Il garganega è un vitigno a bacca bianca autoctono del Veneto, in particolare nella provincia di Verona. Ci si riferisce ad esso come un unico vitigno, ma in realtà esistono alcune suddivisioni ancora sotto studio. In particolare con questo nome ci si riferisce al Garganega Comune, con alcune sottovarietà come Biforcuta, Frastagliata e Rossa; tutti vitigni da vino e coltivati sulle colline del Soave, sui Colli Berici e sui Colli Euganei.