Categoria: bacca bianca

Durella - vitigno 0

Durella

La durella è una varietà a bacca bianca dal grappolo alato e compatto. Il nome deriva dalla durezza o compattezza della buccia e dalla elevata acidità totale che caratterizza il vino, ne permette un’elevata longevità e ottimi risultati con la spumantizzazione.

vespaiola - vitigno 0

Vespaiola

La vespaiola è un vitigno a bacca bianca autoctono del vicentino, più specificatamente della piccola zona del comune di Breganze. La sua origine è alquanto incerta. Il suo particolare nome sembra derivare dalla particolare predilezione che le vespe hanno per questi acini di uva così ricchi di zuccheri.

Maceratino-vitigno 0

Maceratino (Ribona)

Il Maceratino è un vitigno a bacca bianca, noto a molti soprattutto con il nome di Ribona. Oggi prevalentemente diffuso solo nella zona di Macerata e nel comune di Loreto in provincia di Ancona, è un vitigno autoctono delle Marche di antichissima tradizione. Da tale lunga tradizione si sono accumulati moltissimi sinonimi come Montecchiese, Bianchetta, Matelicano, Uva stretta, Verdicchio Marino, Greco Maceratese e Greco delle Marche.

Pinot grigio - grappolo 0

Pinot Grigio

Il Pinot Grigio è un vitigno internazionale tra i più popolari al mondo. Di origine francese, deve però gran parte della sua fama al nord est italiano dove ha trovato un suo habitat naturale e produce ottimi vini di qualità. Infatti nella produzione mondiale, è quella italiana a produrre un maggior numero di bottiglie dove al primo posto c’è il Veneto e poi a seguire il Friuli Venezia Giulia.

Pigato vitigno 0

Pigato

Il Pigato è un biotipo del Vermentino, e il suo nome deriva dalla trasposizione dialettale “pigau”, che significa macchiettato, ma alcuni lo farebbero derivare addirittura dal latino “picatum”, il vino aromatizzato con pece del tempo dei Romani.

timorasso - vitigno 0

Timorasso

Il Timorasso è un vitigno a bacca bianca autoctono del Piemonte. Di natura rustica e vigorosa, questo vitigno se lasciato sviluppare con un eccessivo affastellamento della vegetazione, rischia di essere soggetto a marciumi del grappolo. Ha una produzione molto variabile di anno in anno a seconda delle condizioni climatiche. Inoltre si contende i terreni con l’uva Cortese, con cui condivide il territorio di produzione.

Friulano (Tocai) vitigno 0

Friulano (Tocai friulano)

Il Friulano, o Tocai Friulano, è un vitigno a bacca bianca diffuso principalmente nel Friuli, ma si estende anche in Veneto ed in Lombardia orientale. Anche se oggi considerato un vitigno autoctono del Friuli, questo vitigno non è di origine italiana, infatti fuori dall’Italia questo vitigno viene comunemente chiamato Sauvignon Vert o Sauvignonasse.

Malvasia del Lazio o Malvasia Puntinata - vitigno 0

Malvasia del Lazio (Malvasia Puntinata)

La Malvasia del Lazio, altrimenti nota come Malvasia Puntinata, è un vitigno a bacca bianca diffusa nelle regioni del Centro Italia, principalmente nel Lazio, tanto da definirlo autoctono laziale. Iscritta al Registro Nazionale delle Varietà della Vite nel 1970, la Malvasia del Lazio appartiene alla vasta famiglia di vitigni delle Malvasie.

Trebbiano toscano - grappoli del vitigno 0

Trebbiano toscano

Trebbiano toscano Area di produzione: Toscana, Lazio, Umbria Il trebbiano toscano è uno dei vitigni a bacca bianca più diffuso e coltivato in Italia. Comunque la zona di maggiore diffusione è la costa tirrenica...

Glera - vitigno 0

Glera (Prosecco)

Il glera è un vitigno a bacca bianca diffuso in tutto il territorio veneto, una volta noto come Prosecco. Con il D.M. 21/07/2009 il termine Prosecco per indicare questo vitigno è stato sostituito con il glera. Tale operazione è stata voluta per differenziarlo dalla denominazione Prosecco.