Categoria: bacca nera

Frappato - vitigno 0

Frappato

Il frappato è una varietà di vitigno a bacca rossa autoctona della Sicilia. Si ritiene che sia una varietà indigena che ha avuto origine nella zona compresa tra Siracusa e Ragusa, e più precisamente nella zona di Vittoria. Altri invece ritengono che le sue origini siano spagnole, anche se non hanno mai riportato prove solide al riguardo. Infatti oggi il vitigno frappato è un vitigno presente solo in Sicilia, ed è diffuso in particolare nell’area di Vittoria.

Bombino nero - vitigno 0

Bombino nero

Il Bombino nero è un vitigno autoctono pugliese a bacca scura. Anche se diffuso in tutta la regione, le sue origini non sono ancora note, ma sembra che il Bombino nero fu portato in Puglia in epoca remota, forse da coloni greci.

Freisa - vitigno 0

Freisa

Il Freisa è un vitigno a bacca nera, autoctono del Piemonte. In passato era considerata una delle varietà più importanti del Piemonte e la sua area di diffusione comprendeva anche la Lombardia ed il Veneto. Oggi invece, la sua zona di diffusione è limitata alle sole zone di Asti, di Casale Monferrato, di Chieri, di Alba ed in piccole quantità anche sulle colline di Pinerolo.

Carignano - vitigno 0

Carignano

Il Carignano è un vitigno a bacca nera di origine incerta. Le uniche tesi attualmente plausibili si basano sull’analisi dei vari sinonimi dialettali, che lo vedono proveniente dalle coste del Mediterraneo occidentale. Più precisamente, si presume che la sua zona di origine coincidi con l’Aragona in Spagna, poi da lì, si è diffuso sia nel sud della Francia e poi in Sardegna, sia sulla costa africana fino in Algeria e Tunisia.

Ciliegiolo - vitigno 0

Ciliegiolo

Area di diffusione: Centro Italia Il Ciliegiolo Questa varietà fu probabilmente introdotta in Italia dalla Spagna al seguito dei pellegrini che ritornavano da Santiago de Compostela. Il nome deriva dall’aroma e dal colore ciliegia...

Corvinone - vitigno 0

Corvinone

Il Corvinone è un vitigno a bacca nera diffuso nel territorio del Veronese, è stato ritenuto per decenni un semplice biotipo del Corvina, ma nel 1993, grazie ad un test sul suo DNA, si è dimostrato che si tratta di una varietà autonoma.

Corvina - vitigno 0

Corvina

La Corvina è un vitigno a bacca nera famoso soprattuto per la produzione del Valpolicella e dell’Amarone. Diffuso principalmente in Veneto, questa varietà è caratterizzata da un colore intenso, ricco di frutto, e fortemente tannica. Questa varietà sembra esprimersi al meglio sulle colline venete dove dà origine alle due DOC più affermate: il Bardolino ed il Valpolicella.

Cagnulari - vitigno 0

Cagnulari

Il Cagnulari è un vitigno a bacca rossa di probabile origine spagnola, diffuso soprattutto nel sassarese. In Gallura viene chiamato a volte Caldareddhu”. Per quanto riguarda le sue orgini, è molto probabile che derivi dal Bovale di Spagna, sebbene per molti caratteri sia confrontabile con il Mourvedre.

Rondinella - vitigno 0

Rondinella

Il Rondinella è un vitigno a bacca nera diffuso prevalentemente nella regione veneta. E’ molto probabile che questo vitigno giunse in veneto piuttosto recentemente, verso la fine del XIX secolo. Dato il colore molto scuro degli acini, quasi di color nero, si suppone che il nome “rondinella” sia dovuto proprio al fatto che le rondini presentino un colore molto simile.

Schioppettino - vitigno 0

Schioppettino

Lo schioppettino è un vitigno a bacca nera, abbastanza raro anche in Friuli, unica regione in cui oggi è presente. Questa peculiare varietà fece la sua comparsa sulla scena friulana per la prima volta nel 1282. Il termine Schioppettino un tempo indicava il vino ottenuto dalle uve della Ribolla nera, che in provincia di Udine correva sotto il nome di Scopp. Secondo alcune interpretazioni il termine Schioppettino stava ad indicare il particolare frizzare del vino, percepibile dal crepitìo nella bottiglia, oppure dal croccare dei suoi acini. Questa vite oggi viene soprattutto coltivata sulle colline pedemontane del comune di Prepotto.