Categoria: bacca nera

Grignolino vitigno 0

Grignolino

Il grignolino è un vitigno a bacca nera autoctono del Piemonte, presente principalmente nelle aree di Asti e del Monferrato Casalese. Il nome grignolino si presume derivi dal termine dialettale “grignola” con cui si indicano i vinaccioli, i semi presenti nell’uva, che in questa particolare varietà sono più numerosi (almeno 3 per acino).

Schiava gentile - vitigno 0

Schiava

La Schiava è il vitigno base del Trentino Alto Adige e ne esistono diverse varietà. Infatti la Schiava, più che un vitigno, si può considerare un gruppo varietale con caratteristiche ampelografiche anche molto diverse. Tra le sottovarietà di Schiava più diffuse ci sono la Schiava Gentile, la Schiava Grossa e la Schiava Grigia. La schiava ha origini molto probabilmente slave e fu introdotta in Italia con l’invasione dei Longobardi nel nord dell’Italia.

Nerello mascalese - vitigno 0

Nerello Mascalese

Il nerello mascalese è un vitigno a bacca nera autoctono della sicilia. Il Nerello Mascalese è una sottovarietà appartenente alla vasta famiglia dei Nerello. Questo vitigno ha avuto probabilmente origine proprio sulle pendici vulcaniche dell’Etna, territorio che oggi è tra i più vocati di questo vitigno.

Malvasia nera - vitigno 0

Malvasia Nera

Le Malvasie nere sono una sottofamiglia delle malvasie, composta da diverse varietà di vitigni, tutte caratterizzate dalla buccia scura.

Syrah (Shiraz) vitigno 0

Syrah (Shiraz)

Il Syrah o Shiraz è un vitigno internazionale a bacca nera, originario del Rodano settentrionale in Francia. Oggi questo vitigno è praticamente diffuso in quasi tutte le nazioni del mondo. Ipotesi non ancora provate lo indicano come un vitigno portato in Francia dai Templari dopo le loro missioni in Medio Oriente, Shiraz è infatti un’antica città della Persia (Iran), altre invece lo vedono introdotto in Gallia dagli antichi Romani, che presero questo vitigno da Siracusa (Syracousai) da qui il termine Syrah.

Lambrusco Salamino 0

Lambrusco Salamino

Lambrusco Salamino Area di diffusione: Emilia Romagna Il Lambrusco Salamino è un vitigno che deve il suo nome alla forma del grappolo che ricorda un piccolo salame. Sembra sia originario della provincia di Modena...

Nero d'Avola 0

Nero d’Avola (Calabrese)

Il Nero d’Avola è un vitigno a bacca nera, di cui però il nome ufficiale è Calabrese. Nonostante questo nome, questo vitigno è il più rappresentativo e diffuso vitigno autoctono della Sicilia.

Lambrusco di Sorbara vitigno 0

Lambrusco di Sorbara

Lambrusco di Sorbara Area di diffusione: Emilia Romagna Il Lambrusco di Sorbara, insieme a tutti gli altri lambruschi con cui è imparentato, rappresenta una famiglia di vitigni molto antichi che possono vantare una lunga...

rossese 0

Rossese

Il Rossese è un vitigno a bacca rossa diffuso esclusivamente nella regione ligure. La sua origine in realtà è francese e fu introdotto in Liguria dalla famiglia Doria. I Doria infatti possedevano molti vigneti nella zona del Dolceacqua, e utilizzarono questo vitigno per la produzione di vini rossi di classe e capaci di invecchiare. Ancora oggi questa zona è quella più vocata per questo particolare vitigno.

Tazzelenghe vitigno 0

Tazzelenghe

Il Tazzelenghe è un vitigno a bacca nera, autoctono friulano. Questo vitigno ha avuto origine proprio in questa regione e nei secoli è rimasto circoscritto sempre nella stessa zona senza diffondersi. Lo troviamo descritto dal Molon nella sua Ampelografia, citato anche dal Marzotto nel volume Uve da vino e descritto dal Poggi nel suo Atlante dei vini friulani.