Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane DOCG Riserva Zanna Dino Illuminati

Montepulciano d'Abruzzo Colline Teramane DOCG Riserva Zanna Illuminati

Zanna 

Riserva 2019

vitigno icona Montepulciano 100%

Illuminati

Alc. 14.5% – Bt.30000

costo Costo 30-40€

AIS punteggio vini 3 viti da 85 a 88 punti(2024-23) AIS punteggio vini 4 viti oltre 90 punti(2022) AIS punteggio vini 4 viti da 89 a 90 punti(2021)

Categorie:

Il vigneto Zanna è stato uno dei primi vigneti impiantati nella tenuta, con circa 1.100 viti per ettaro secondo il sistema di coltivazione a pergola abruzzese. Attualmente si stanno installando nuovi impianti a controspalliera con 5.200 viti per ettaro. Tali vigneti si trovano sulle colline alla destra del fiume Tronto che scendono in Adriatico, a quota 287 metri s.l.m. nel comune di Controguerra, in clima dolcissimo e fresca ventilazione. Il terreno su cui poggiano è scarsamente poroso, di origine marnosa e contenuti argillosi determinanti. Per quanto riguarda la vendemmia, le uve del vigneto Zanna sono le ultime ad essere raccolte, dopo un forte diradamento ed una meticolosa selezione delle uve. Questa tipologia di vino viene prodotta soltanto nelle annate migliori. Le uve vengono diraspate, pigiate e poste a fermentare in vinificatori di acciaio inox ad una temperatura non superiore ai 30°C. Completata la fermentazione malo-lattica il vino viene travasato nelle botti di rovere di Slavonia da 25 hl circa dove rimane 24-26 mesi.

Degustazione del Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane DOCG Riserva Zanna Dino Illuminati

Montepulciano d'Abruzzo Colline Teramane DOCG Riserva Zanna Illuminato

Dalla degustazione di Vinitaly 2022

Questo vino risalta al calice per il suo intenso e profondo rosso rubino. Intenso e profumato, grazie alle sue note fruttate avvolgenti e scure, tra cui si esprimono principalmente le note di frutta nera, come more o mirtilli, seguite da uno sfondo ricco e complesso di note floreali intense e scure come ibisco, rosa rossa e tratti balsamici come ginepro selvatico. I profumi si fanno via via sempre più evoluti come il vino si va aprendo, grazie a note di legno leggere che arricchiscono e non coprono. In bocca, la ricchezza e la corposità di questo vino avvolge il palato, lasciandolo gradevole, grazie anche alla sua ancora evidente freschezza, mitigata da una morbidezza dei tannini ben lavorati. Un vino dalla lunga persistenza di frutta nera, e note scure e aromatiche. Un vino da gustare sia da solo che in abbinamento a carni di maiale o di agnello arrostite sulla brace.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.