Etna DOC

Etna DOC è una denominazione che raccoglie una serie di tipologie sia di vini Rosso, anche in versione Riserva a base di Nerello mascalese, con piccole percentuali di Nerello Mantellato, e vini Bianco, anche in versione Superiore a base di uve Carricante con piccole percentuali di Catarratto. Inoltre nella denominazione è compresa anche la tipologia Spumante e Rosato sempre a base di Nerello Mascalese. Tutte le uve utilizzate per produrre questi vini devono provenire esclusivamente da una serie di 20 comuni distribuiti alle falde dell’Etna tutti appartenenti alla provincia di Catania.

Etna DOC

Tipologie di Vino

Etna Bianco DOC: Carricante min 60%. Catarratto bianco comune o lucido max 40%. Trebbiano, Minnella bianca e altri vitigni a bacca bianca, non aromatici e idonei alla coltivazione, possono concorrere fino ad un max 15%.

Etna Bianco Superiore DOC: Carricante min 80%.Trebbiano, Minnella bianca e altri vitigni a bacca bianca, non aromatici e idonei alla coltivazione, possono concorrere fino ad un max 20%.

Etna Spumante DOC (Rosato o Bianco): Nerello mascalese min 60%. Possono concorrere altri vitigni idonei alla coltivazione fino ad un max 40%.

Etna Rosso DOC e Etna Rosso Riserva: Nerello mascalese min 80%. Nerello mantellato (nerello cappuccio) max 20%. Possono concorrere altre varietà a bacca bianca, non aromatici e idonei alla coltivazione, fino ad un max 10%.

La mensione Riserva per l’Etna Rosso si può usare solo se il vino è sottoposto ad un periodo di invecchiamento di almeno 4 anni, di cui almeno 12 mesi in legno. Il periodo di invecchiamento decorre dal 1° Novembre dell’anno di produzione delle uve.

La menzione Superiore è riservata ai vini ottenuti da uve prodotte esclusivamente nel comune di Milo.

Il vino Etna Bianco Superiore DOC è un vino di colore giallo paglierino molto scarico con riflessi verdolini, questo vino presenta un profumo delicato e caratteristico. Al sapore risulta secco, fresco, armonico e morbido.

Il vino Etna Rosso DOC Etna Rosso Riserva DOC sono vini di colore rosso rubino. Presentano riflessi granati con l’invecchiamento. Hanno un odore intenso e caratteristico e al sapore risultano secco, caldo, robusto e armonico.

Il vino Etna Spumante DOC è un vino sia rosato che bianco, che con l’invecchiamento potranno comparire riflessi rubino per il rosato e dorati per il bianco. Ha un odore intenso e caratteristico con delicate note di lievito. Al sapore risulta pieno, armonico e di buona persistenza.

Etna DOC area

Caratteristiche pedo-climatiche del territorio

La vite occupa i territori con una altimetria media compresa tra i 200 ed i 900 m s.l.m, spingendosi sino a 1100 metri s.l.m. La natura del terreno è strettamente legata alla matrice vulcanica; la viticoltura della zona insiste per l’80% su suoli bruni andici e suoli bruni liscivati (di origine vulcanica) e, per il restante 20% su suoli alluvionali e vertisuoli. I suoli di origine vulcanica sono generalmente a prevalente componente sabbiosa, ricca di scheletro e quindi con ottima permeabilità, ricchi di microelementi e potassio assimilabile, e mediamente forniti o poveri di azoto e fosforo assimilabile.

I versanti dell'Etna

Il clima si può classificare come temperato mediterraneo, con un regime pluviometrico annuale che presenta il massimo nel periodo autunno-vermino ed il minimo nel periodo estivo. Il versante orientale (Giarre, S.Venerina) è quello più precoce a causa dell’esposizione ed inoltre, risentendo della brezza costiera, i valori termici giornalieri, pur caratterizzati da evidenti escursioni termiche, raramente raggiungono punte molto alte nei mesi estivi. Il versante meridionale (S.M. Di Licodia, Biancavilla, Paternò, Belpasso) è caratterizzato da maggiori escursioni termiche giornaliere.

Storia della Etna DOC

La provincia di Catania ed i paesi etnei sono la terra della più antica civiltà agricola siciliana; le prime testimonianze di comunità agricole sono riferite al Neolitico. Questa parte della Sicilia orientale fu la prima ad essere colonizzata dai greci (729 A.C.) ed nell’VIII sec. A.C. già conobbe il vino e forse anche la vite. Nel V sec. A.C. questo areale era fortemente vitato, come è testimoniato da alcune monte del tempo giunte fino a noi. Nel III sec. A.C. Teocrito parla della grande diffusione del vigneto alle falde dell’Etna; successivamente la viticoltura ebbe un periodo di decadenza, per poi riprendersi dal XIII sec. D.C. in poi. Nel 500 Fazello lodava i vini prodotti ai piedi dell’Etna e nel 700 Arnolfini parlava del vino di Mascali, che veniva esportato a Malta. Nel 1848 risultavano coltivati quasi 26.000 ettari di vigneto. Nel 1869 G. Gregorio cita i rinomati vini della Contea di Mascali (XVIII-XIX sec.), antico territorio alle pendici dell’Etna, sito tra l’attuale Giarre e Mascali e, quelli della zona superiore della regione pedemontana dell’Etna.

Consorzio di Tutela dei Vini Etna DOC - Vinitaly 2018
Consorzio di Tutela dei Vini Etna DOC – Vinitaly 2018

Tra il 1880 ed il 1885 Catania era la provincia siciliana più vitata con oltre 90.000 ettari di vigneto; ma l’invasione fillosserica ai primi del 900 provocò una grave crisi della viticoltura; gli ettari di vigneto scesero fino a circa 40.000 ettari. La riduzione della superfice vitata negli anni è dovuta alle frequenti eruzione dell’Etna e alle oggettive difficoltà di una viticoltura difficile, cosidetta “eroica”, dove i vigneti a causa delle forti pendenze sono in larga parte terrazzati e dove le operazioni colturali sono difficilmente meccanizzabili e, quindi, comportano costi molto alti. Ma, nonostante queste “difficoltà” la viticoltura etnea nel corso dei secoli ha sempre mantenuto un ruolo di coltura m

DOC

E’ stata la prima DOC siciliana ad essere riconosciuta ed una delle più antiche d’Italia, con Dpr dell’11 agosto 1968, di recente, nel 2011, il disciplinare è stato modificato, con l’introduzione della tipologia spumante, nella versione bianco e rosato, e del rosso riserva.

Marchio-DOC-DOP1968

Cantine

  • Theresa Eccher
  • Cantine Iuppa
  • Cantine Edomé
  • Tenuta Bastonaca
  • Graci
  • Pietradolce
  • Feudo Vagliasindi
  • Palmento Costanzo
  • Gulfi
  • Terrazze dell’Etna

I vini

Etna DOC Bianco Superiore Lavi Iuppa

ETNA DOC BIANCO SUPERIORE

Lavi Iuppa

5/5 (1)

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Gennaio 15, 2020

    […] Vino in abbinamento: Etna Rosso DOC […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.