Monferrato DOC

 Vitigni: vari

La denominazione Monferrato DOC  descrive diverse tipologie di vino:

  • Monferrato Bianco DOC
  • Monferrato Rosso DOC
  • Monferrato Dolcetto DOC

Inoltre descrive diverse tipologie di vino monovitigno:

  • Monferrato Freisa DOC,
  • Monferrato Ciaret (Chiaretto) DOC, 
  • Monferrato Barbera DOC,
  • Monferrato Bonarda DOC,
  • Monferrato Cabernet Franc DOC,
  • Monferrato Cabernet Sauvignon DOC,
  • Monferrato Grignolino DOC,
  • Monferrato Pinot nero DOC,
  • Monferrato Nebbiolo DOC,
  • Monferrato Casalese Cortese DOC.
Monferrato DOC

La denominazione Monferrato Dolcetto indica che il vino è stato ottenuto per almeno l’85% da vitigno Dolcetto, possono comunque concorrere, per un massimo del 15% altri vitigni a bacca rossa non aromatici. Stessa regola per il Monferrato FreisaMonferrato Ciaret (Chiaretto), Monferrato BarberaMonferrato BonardaMonferrato Cabernet FrancMonferrato Cabernet SauvignoMonferrato GrignolinoMonferrato Pino neroMonferrato NebbioloMonferrato Casalese Cortese.

Monferrato DOC area

Quindi Monferrato DOC offre la possibilità di utilizzare le uve nel modo migliore, senza rigidità eccessive, diversificando i vini in base alle scelte vendemmiali e alle richieste del mercato .In questo modo si è aperta la via a sperimentazioni enologiche oltre la tradizione, che hanno prodotto nuovi vini, spesso i vini di punta aziendali, ottenuti assemblando uve provenienti da vitigni autoctoni e da vitigni internazionali. Per il Monferrato Rosso, i vitigni autoctoni più utilizzati sono il Barbera e il Nebbiolo; tra gli internazionali il Cabernet Sauvignon, il Merlot e il Pinot Nero. Il Monferrato Bianco si ottiene dagli autoctoni Cortese e Favorita, assemblati agli internazionali Chardonnay, Sauvignon e a volte Muller Thurgau o altri.

Il Monferrato è una regione storica del Piemonte. Il suo territorio, quasi esclusivamente di natura collinare, è compreso principalmente all’interno delle province di Alessandria e Asti e si estende verso sud a partire dalla destra idrografica del Po sino a giungere ai piedi dell’Appennino ligure sul confine con la Provincia di Genova e la Provincia di Savona. La natura collinare del territorio, lo rende particolarmente vocato per la viticoltura, che si esprime attraverso la coltivazione e produzione di svariate qualità di uve, da cui derivano numerosi vini bianchi e rossi.La base ampelografica costituita per le tipologie generiche rosso e bianco da tutti i vitigni autorizzati porta alla produzione di diverse tipologie di vini: Rosso, Bianco, Chiaretto, o Ciaret, Dolcetto, Freisa e casalese Cortese.

La  matrice calcarea, alcalina, piuttosto povera di nutrienti, tipica dei suoli della zona di produzione trasmette le sue caratteristiche ai vini di questa denominazione , ricchi di note fruttate, che si ottengono da questo particolare “terroir”.

DOC

marchio DOC
Marchio DOP

  1994

Cantine

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.