Venezia DOC

 Vitigni: vari

La denominazione Venezia DOC raccoglie una serie di diverse tipologie di vino:

  • Venezia Rosso DOC
  • Venezia Rosato DOC
  • Venezia Bianco Spumante DOC
  • Venezia Bianco Frizzante DOC

E tipologie monovitigno come:

  • Venezia Merlot DOC
  • Venezia Cabernet Sauvignon DOC
  • Venezia Cabernet Franc DOC
  • Venezia Pinot Grigio DOC

Tutti prodotti da vitigni coltivati in gran parte del territorio comprendente le province di Venezia e Treviso.

Venezia DOC

Tipologie di vino

Venezia Rosso DOC: Merlot min 50%. Possono concorrere altri vitigni a bacca di colore nero, non aromatici, idonei alla coltlivazione fino ad un max 50%.

Venezia Rosato DOC o Venezia Rosè DOC (anche inversione Spumante e Frizzante): Raboso Piave e/o Raboso Veronese min 70%. Possono concorrere altri vitigni non aromatici idonei alla coltivazione fino ad un massimo del 30%

Venezia Bianco Frizzante DOC e Venezia Bianco Spumante DOC: Verduzzo friulano e/o Verduzzo trevigiano e/o Glera min 50%. Possono concorrere altri vitigni a bacca bianca, non aromatiche, fin ad un max 50%, ed idonei alla coltlivazione.

Le tipologie monovitigno devono essere ottenute da almeno 85% dei corrispondenti vitigni. Possono concorrere fino ad un massimo del 15% altri vitigni a bacca di colore analogo, non aromatici, idonei alla coltivazione.

Le caratteristiche pedo-climatiche del territorio

Il clima dell’area Venezia DOC è definito temperato e ciò è dovuto oltre che alla latitudine, alla vicinanza dei monti carsici e dolomitici a nord, del mare e delle aree lagunari, alla giacitura pianeggiante e alla conseguente esposizione dei venti. I suoli della zona sono originati dalla deposizione di materiali alluvionali derivanti principalmente dallo scioglimento dei ghiacciai alpini e prealpini e successivamente dall’azione dei fiume Piave e Livenza che attraversano l’area di produzione.

Titolo Venezia DOC area Didascalia

Storia della DOC

La viticoltura nell’area veneziana e trevigiana è presente sin dall’epoca romana come testimoniano i numerosi reperti ritrovati. Con le invasioni barbariche una buona parte di queste campagne vennero distrutte. Nel medioevo, i vescovi di Concordia Sagittaria vollero la costruzione dell’Abbazia di Summaga, affidata ai benedettini che contribuirono nuovamente all’espansione delle terre coltivate a vite. I monasteri diventarono dei veri centri di insegnamento e a partire dall’800 furono anche degli importanti punti di riferimento per l’attività vinicola ed enologia.

Successivamente, grazie alla Repubblica Veneziana, nacque una viti-vinicoltura che possiamo definire “aristocratica” e che permise ai contadini di acquisire nuove informazioni e nuove tecniche vitivinicole.

DOC

Marchio DOC DOP

2010

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. Novembre 11, 2019

    […] Vino in abbinamento: Pinot Grigio Venezia DOC […]

  2. Marzo 19, 2021

    […] Vino in abbinamento: Venezia DOC Pinot Grigio […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.