Vicenza DOC

 Vitigni: vari

La denominazione Vicenza DOC include diverse tipologie di vino come:

  • Vicenza Bianco DOC
  • Vicenza Bianco Spumante DOC
  • Vicenza Bianco Passito DOC
  • Vicenza Rosso DOC
  • Vicenza Rosato Frizzante DOC

e tipologie monovitigno

  • Pinot nero,
  • Merlot,
  • Cabernet Sauvignon,
  • Raboso,
  • Garganego,
  • Pinot bianco,
  • Chardonnay,
  • Moscato,
  • Riesling,
  • Sauvignon,
  • Pinot grigio,
  • Manzoni bianco.

Tutti vini ottenuti con uve coltivate in diversi comuni di Vicenza.

Tipologie di Vino

Vicenza Rosso DOC (anche in versione Rosato Frizzante e Novello Rosato): Merlot min 50%. Possono concorrere altre varietà a bacca rossa, da sole o congiuntamente, non aromatiche, fino ad un massimo del 50%.

Vicenza Bianco DOC (anche in versione Spumante, Frizzante e Passito): Garganega min 50%. Possono concorrere altre varietà a bacca bianca, da sole o congiuntamente, non aromatiche, fino ad un massimo del 50%.

Le tipologie monovitigno devono essere ottenute dai corrispettivi vitigni per almeno 85%. Possono concorrere fino ad un massimo del 15% le uve di altri vitigni di colore analogo, non aromatici e idonei alla coltivazione.

Caratteristiche pedo-climatiche del territorio

La vocazionalità di questo territorio è dovuta alla sua particolare posizione geografica dove i rilievi montani a nord la proteggono dai venti freddi invernali, mentre i Colli Berici a sud mitigano le correnti d’aria calda provenienti dalla pianura Padana. Inoltre Vicenza ha il vantaggio di avere una rete idrografica, elemento fondamentale per lo sviluppo della viticoltura e dell’agricoltura in generale.

Vicenza DOC

La vasta area DOC Vicenza è caratterizzata da terreni di diversa natura a seconda della zona considerata. Quella collinare e pedemontana è di origine vulcanica ricca di basalti (sasso moro), vulcaniti e tufi. Nella zona pianeggiante, invece, il terreno è caratterizzato da rocce sedimentarie di origine alluvionale ricche di argilla. Il clima è tipicamente continentale, con una limitata piovosità estiva e le temperature presentano una sensibile escursione termica tra giorno e notte che favorisce lo sviluppo aromatico delle uve.

Vicenza- DOC area

Storia della DOC

Una grande tinaia contenente vinaccioli ben conservati fu ritrovata nel 1910 a Montebello in una villa romana risalente al I°-II° secolo. Nel Basso Medioevo verso il 1000-1200 D.C, a Vicenza e Bassano, esistevano norme legate alla vendemmia e al commercio di uve e vini. Della forte tradizione vitivinicola di Vicenza si ritrova testimonianza anche nel 1250 quando, grazie al Podestà di Vicenza, il Monte Berico venne interamente coperto di viti. Nel 1264 a Vicenza e nel 1290 a Costozza, vennero emanate norme commerciali, tecniche e protettive legate alla vite e al vino.
Attorno al 1600 “i vini preziosissimi di Vicenza, che chiamavano Marzemini” venivano costantemente inviati dalla famiglia Tiepolo ai re di Polonia.

Un’altra forte testimonianza della vocazionalità di questo territorio e del suo forte legame con la viticoltura la possiamo ritrovare in un importante opera poetica del XVIII° secolo di Aureliano Acanti Il Roccolo che attraverso i suoi versi conduce il lettore alla scoperta dei prodotti vinicoli vicentini di quell’epoca

DOC

Marchio DOC DOP

2000

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.