AIS – Sara Lazzeri è il nuovo Miglior Sommelier della Lombardia 2018

Il nuovo Miglior Sommelier della Lombardia 2018 è Sara Lazzeri, giovane sommelier valtellinese della Delegazione AIS di Sondrio. La competizione si è tenuta sabato 19 maggio presso l’Enoteca Regionale della Lombardia di Cassino Po in Oltrepò Pavese. Tra gli altri classificati vi sono al secondo posto, Andrea Sala, della delegazione AIS di Milano, e a condividersi il terzo posto Giacomo Chierichetti e Fabio Scaglione. 

Sara Lazzeri - miglior sommelier della Lombardia 2018

Sara Lazzeri durante la premiazione.

Sara Lazzeri – il Miglior Sommelier della Lombardia 2018

Sara Lazzeri (classe 1991) si è fatta veramente un bel regalo di compleanno (è nata il 22 maggio) aggiudicandosi questo grandissimo premio che la porta a diventare una delle figure più importanti della Lombardia  per quanto riguarda il mondo dei sommelier.

Dopo diversi anni di dure prove, in cui è riuscita ad ottenere ben 2 secondo posto (2014 e 2015) ed 1 terzo posto (2017), finalmente Sara Lazzeri è riuscita ad aggiudicarsi il titolo di Miglior Sommelier della Lombardia.

Concorso Miglior sommelier della Lombardia 2018 - Enoteca regionale

Originaria della Valtellina, Sara Lazzeri è una giovane ragazza di Semogo, in Valdidentro (Sondrio) ed attualmente lavora presso l’albergo Miravalle  e nel ristorante di famiglia.

Fin da piccola ha vissuto nell’ambiente alberghiero e della ristorazione dato che i suoi genitori sono proprietari di un albergo e di un ristorante. Ha frequentato l’Istituto Alberghiero Dante Zappa di Bormio (oggi chiamato Istituto d’Istruzione Superiore “Caterina Alberti” – Istituto Professionale per i Servizi Alberghieri), dove ha conseguito brillantemente ed a pieni voti la maturità.  Da sempre appassionata del mondo del vino in tutte le sue espressione, ha saputo perfezionarsi grazie alla sua attività nel mondo della ristorazione.

Sara Lazzeri - miglior sommelier della Lombardia 2018

Sara Lazzeri – miglior sommelier della Lombardia 2018

Ben presto le sue inclinazioni e doti, la fecero notare nell’Istituto alberghiero, in particolare la prof.ssa Francesca Capalbio che capì subito di avere tra i suoi studenti un “enfant prodige” del vino. Decise quindi di indirizzarla nel mondo dei sommelier professionisti. Infatti risale proprio a quegli anni, nel 2008, in cui Sara Lazzeri si aggiudicò il titolo di Miglior Sommelier AIS Under 18.

Anche altre figure importanti hanno contribuito alla sua crescita professionale, portandola tra i più alti livelli della Lombardia, in particolare Luciana Libera, grande sommelier a livello nazionale in fatto di degustazione e relazioni tecniche

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.