Le bollicine di Marco Carpineti a Vinitaly 2022

A Vinitaly 2022 nel padiglione del Lazio non poteva certo mancare lo stand di Marco Carpineti. Infatti nella realtà vitivinicola laziale, è una delle aziende che ha saputo maggiormente rappresentare il territorio e guadagnare con i suoi vini un buon spazio nel mercato italiano. L’azienda si trova a pochi chilometri a sud di Roma e in 40 anni di attività è cresciuta enormemente acquisendo via via nuovi vigneti arrivando attualmente a ben 4 Tenute (Tenuta Capolemole, Tenuta San Pietro, Tenuta Ninfa e Tenuta Antoniana) distribuite lungo le pendici occidentali dei Monti Lepini in provincia di Latina.

Marco Carpineti - Paolo Carpineti - Lazio Vinitaly 2022
Paolo Carpineti a Vinitaly 2022

Nel 2014 Marco Carpineti, con i figli Paolo ed Isabella, ha cominciato a produrre in cantina uno spumante Metodo Classico utilizzando i vitigni autoctoni locali: il Bellone e il Nero Buono. Il suo nome è KIUS, un nome inventato che non ha riferimenti nel passato, per indicare proprio un prodotto nuovo che come il suo nome non vuole avere riferimenti con il passato. Oggi sono tre le versioni che Marco Carpineti presenta al pubblico: Brut , con il Bellone 100%, Extra Brut e Pas Dosé, entrambe realizzate utilizzando Nero Buono al 100%.

Marco Carpineti - Spumanti Metodo Classico
Gli spumanti Metodo Classico Kius di Marco Carpineti

Quindi, trovandomi tra gli stand del padiglione Lazio di Vinitaly 2022, non potevo non presentarvi questo fantastico prodotto, degustando insieme le tre diverse versioni del Metodo Classico Kius. Come vedrete, alla degustazione risulteranno completamente diversi, ed ognuno di essi coprirà una particolare tipologia di gusto e di intendere il Metodo Classico. Scegliete quindi la versione che più corrisponde ai vostri gusti.

Kius Brut

Cominciamo con il Kius Brut, uno spumante millesimato, ottenuto utilizzando uve Bellone al 100%. Le uve vengono raccolte nell’ultima decade di agosto, e sottoposte poi ad una pressatura soffice. Segue poi una fermentazione a temperatura controllata per ottenere il vino base. La spumantizzazione avviene con un lungo affinamento di 24 mesi sui lieviti.

Spumante Metodo Classico Brut Kius Marco Carpineti
Spumante Metodo Classico Brut Kius di Marco Carpineti

Al calice questo spumante si presenta lucente, vivace, quasi brillante. Di base paglierino molto trasparente e cristallino, presenta lievi riflessi dorati, intarsiati da un perlage di piccolissime bollicine. Al naso prevalgono le note agrumate miscelate alla fragranza dei lieviti, come biscotti secchi e cedro. Come sfondo ritroviamo invece calde nuance che richiamano il fieno appena tagliato ed essenze di fiori di campo estivi. In bocca pervadono sensazioni piacevoli dovute alla freschezza e alla gradevole effervescenza che solletica il palato. In chiusura rimangono in bocca calde note minerali.

La sua freschezza e le note leggermente agrumate lo rendono adatto per essere gustato con aperitivi ed antipasti a base di pesce. Ottimo con le capesante, con le insalate di mare ed i crostacei. Anche i carpacci agli agrumi possono essere una buona proposta di abbinamento.

Kius Extra Brut Rosé

Il secondo spumante degustato è stato il Kius Extra Brut Rosé. Questo a differenza del precedente è stato ottenuto interamente da uve Nero Buono, altra varietà autoctona laziale. Le uve vengono raccolte nella prima decade di Settembre per poi subire anch’esse una pressatura soffice. Il mosto ottenuto poi viene lasciato fermentare a temperatura controllata. La spumantizzazione avviene questa volta con un affinamento ancora più lungo, di 30 mesi sui lieviti.

Spumante Metodo Classico Rosé Extra Brut Kius Marco Carpineti
Spumante Metodo Classico Rosé Extra Brut Kius di Marco Carpineti

Al calice risalta il suo colore dorato, lievemente tendente al ramato. Vivace e brillante nei rilfessi, presenta file di bollicine molto fini e pesistenti. Mediamente intense le nuance floreali che ricordano la rosa selvatica, mentre via via si fanno più intense le note di pompelmo rosa e fragranze di pane. In bocca presenta un bel connubio di freschezza e sapidità che rallegra la beva e ne arricchisce il palato. La scia sapida e agrumata lascia un buon ricordo in bocca.

Questo genere di spumante si presta bene per tartine di pane e crostini a base di burro o maionese. Ottimo quindi per aperitivi ed antipasti.

Kius Pas Dosé

Chiudiamo infine la degustazione con la versione Kius Pas Dosé, anche questa interamente ottenuta con uve Nero Buono. La lavorazione iniziale è la stessa della versione rosè, solo che questa viene sottoposta ad un affinamento ancora più lungo: ben 60 mesi sui lieviti sono necessari per ottenere questo spumante che possiamo considerare l’evoluzione della versione precedente.

Spumante Metodo Classico Pas Dosé Kius Marco Carpineti
Spumante Metodo Classico Pas Dosé Kius di Marco Carpineti

Al calice questo spumante si presenta di un tenue giallo paglierino netto e cristallino, arricchito da una spuma leggera e sottile. Intenso e fine nei suoi profumi, esordisce con percezioni di frutta gialla come mela e susina. Più lievi e fini le nuance mentolate e di biscotti di pasta frolla. Al palato è fresco, lievemente morbido grazie ad una discreta sapidità che ne arricchisce la struttura elegante e raffinata. In bocca, rimane anche dopo vari secondi una piacevole e fresca nota minerale.

Uno spumante dotato di struttura ed equilibrio come questo può perfettamente essere abbinato a primi piatti di pesce e risotti con frutti di mare.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.